24/03/2016

Campagne di diffamazione contro i Cristiani delle Origini – 3a puntata

Fin dall’inizio il movimento di fede dei Cristiani delle Origini è stato attaccato dai moderni “inquisitori” della chiesa, che nei nostri tempi si definiscono “incaricati per le sette” oppure “incaricati per le ideologie, e iniziarono subito a diffondere affermazioni terribili e calunnie sui seguaci di Gesù di Nazareth. Si potrebbe quindi dire che in passato si uccidevano le persone di altra fede, mentre oggi ci si serve della calunnia. Dopo alcuni decenni, diviene tuttavia palese fino a che punto gli attacchi portati avanti dalle chiese verso le aziende e le strutture sociali dei Cristiani delle Origini siano state false e fuorvianti, e in che modo alcuni politici e giornalisti abbiano diffuso tali diffamazioni senza verificarle. L’alimentazione vegetariana seguita dai Cristiani delle Origini venne definita come “un rischio per la vita”, affermando che si sarebbe trattato di un movimento di “apostoli della fine dei tempi”, dal momento che, già negli anni Ottanta, lo Spirito aveva ammonito dal rischio del cambiamento climatico. Le chiese cattolica e luterana si servirono anche di altri aspetti per instillare la paura nella gente, giustificando il boicottaggio e la discriminazione. Venne seminata discordia nelle famiglie, ai Cristiani delle Origini non fu permesso di offrire i loro prodotti in determinate fiere o mercati, una ditta fu portata al fallimento, perché uno dei suoi maggiori acquirenti dovette cedere alla pressione esercitata dalla chiesa luterana e porre termine al contratto di collaborazione. Anche alcune banche, a causa degli intrighi portati avanti dalle chiese, si rifiutarono di mettere a disposizione fondi per investimenti. Questi sono solo alcuni esempi di una lotta continua per ottenere i diritti civili più scontati che spettano ad ogni cittadino che osserva le leggi, ma che le grandi chiese cercarono di far negare ai Cristiani delle Origini. Dietro a tutto ciò si trova forse la paura che le organizzazioni ecclesiastiche hanno del Cristo vivente che oggi parla di nuovo per mezzo della parola profetica, al di fuori delle chiese?

Video simili